Pro e contro dell’internet of things

Pro e contro dell’internet of things

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’internet delle cose (o degli oggetti)? Questa è una delle domande più importanti chele aziende dell’innovazione tecnologica si pongono spesso. A domande come questa possono rispondere società di consulenza software e di progettazione elettronica come Hemar Group, dall’alto della sua esperienza che va appunto dalla fase di studio e fattibilità fino a quella di messa in vendita, distribuzione e aggiornamento del prodotto.

Un detto popolare che dice che bisogna guardare anche il rovescio della medaglia, ed è vero anche nel caso dell’Internet degli oggetti. Ogni tecnologia emergente ha un lato oscuro, che dovrebbe essere esplorato e tenuto a mente durante l’utilizzo della tecnologia. Internet-of-Things (IoT), una delle tecnologie in piena regola, ha rivoluzionato il settore dello sviluppo di applicazioni mobili e sta attirando gli utenti finali con i suoi accattivanti vantaggi e caratteristiche. Diamo uno sguardo sia ai pro che ai contro dell’uso dell’internet degli oggetti nella nostra vita quotidiana.

I vantaggi dell’Internet of Things

  1. Permette agli apparecchi elettronici di comunicare tra loro in modo efficace, conservando e risparmiando costi ed energia; di conseguenza, è utile alle persone nella loro routine quotidiana. Consentendo la condivisione e la comunicazione dei dati tra dispositivi elettronici e la loro capacità di agire secondo il nostro intento, l’internet degli oggetti rende i nostri sistemi efficienti.
  2. È vero che con più informazioni si possono prendere decisioni migliori. Sia che si tratti di decisioni generali come la necessità di sapere cosa comprare in un negozio di alimentari o se la vostra azienda ha abbastanza forniture in magazzino, la conoscenza è un grande potere e più conoscenza è sempre una cosa positiva, che porta vantaggi.
  3. L’internet degli oggetti incoraggia la comunicazione Machine-to-Machine (M2M) (comunicazione tra dispositivi). Grazie a ciò, i dispositivi fisici sono in grado di rimanere connessi; in questo modo, la totale trasparenza è disponibile con maggiore qualità e minori inefficienze dal momento che è possibile valutarne il “lavoro” attraverso l’interfaccia di controllo (spesso una semplice applicazione sullo smartphone accessibile da ovunque ci si trovi).
  4. Normali strumenti e oggetti vengono controllati e collegati digitalmente con l’infrastruttura wireless, per cui c’è una grande quantità di automazione e controllo nel funzionamento. Tutte le macchine sono in grado di comunicare tra loro senza l’intervento umano, il che porta ad un output immediato, che non richiede grossa manutenzione.

Gli svantaggi dell’internet of things

  1. Dipendenza eccessiva dalla tecnologia: attualmente, si osserva che le giovani generazioni sono composte da fanatici della tecnologia e dipendono dalla tecnologia e dai suoi dispositivi per ogni piccola cosa. Con l’aiuto dell’internet degli oggetti, questa dipendenza diventerà ancora più presente nella routine quotidiana. Nessuna applicazione è esente da errori e ci sono alcuni problemi in ogni applicazione tecnica. Affidarsi completamente ai dispositivi dell’internet degli oggetti può creare problemi in caso di mancato funzionamento o di crash di un’infrastruttura da cui essi dipendono.
  2. Perdita di sicurezza sulla privacy: poiché vi è il coinvolgimento di diverse tecnologie e dispositivi, vi è il monitoraggio da parte di più di una società, che si occupa direttamente delle questioni di sicurezza e privacy. Anche l’estrazione e l’archiviazione dei dati diventa una delle principali preoccupazioni per le aziende, perché tutte sono coinvolte contemporaneamente. Chi controlla cosa? Quali dati stiamo trasferendo? Possiamo fidarci interamente di chi promette di non divulgare i dati personali?
  3. Prospettive di minore occupazione. Con l’internet delle cose, le attività quotidiane diventano automatizzate e naturalmente ci sarà meno bisogno di risorse umane e di personale meno istruito, il che potrebbe creare problemi occupazionali nelle società che ne faranno largo impiego.

Per finire. Senza dubbio, l’internet degli oggetti cambierà il processo di sviluppo delle applicazioni ios e dei servizi di sviluppo delle applicazioni Android. Ci sono lati positivi e negativi. È importante che la progettazione sia focalizzata su quelle funzioni e non su altre laterali, che possono essere sfruttate traendo vantaggio da dei veri propri buchi.